Le femmes fatales nell’immaginario musicale francese fin-de-siècle

Conferenza Palazzetto Bru Zane
mar 15 novembre 2022
18.00
Palazzetto Bru Zane, Venezia
"Ogni donna è fiele": con l’epigramma del grammatico Pallada, citato in epigrafe alla novella Carmen, Prosper Mérimée delineava il fascino diabolico della gitana che ispirò l’opéra-comique di Bizet, riportando in auge l’archetipo della donna seduttrice, in grado di condurre gli uomini alla perdizione. Accanto a tale figura minacciosa e sovversiva, l’immaginario decadente-simbolista francese lasciò affiorare altre tipologie femminili dalla sensualità orientale (Dalila, Thaïs, Lakmé) o dalla malinconica inafferrabilità (Manon). Ascolti, testi letterari, documenti iconografici ci consentiranno di tratteggiare i caratteri della figura, ambigua e polimorfa, della femme fatale, sulla scena musicale del tardo XIX secolo.
Mara Lacchè relatrice
ingresso libero | prenotazione obbligatoria
contact@bru-zane.com
+39 041 30 37 615