Camille Saint-Saëns: visionario, artigiano, sperimentatore

Testi scientifici
Giuseppe Clericetti
Zecchini Editore | 2020
uscita: 4 novembre 2020
Camille Saint-Saëns
296 pagine
italiano
9788865402870

Dopo una prima pubblicazione consacrata alla vita e agli scritti di Camille Saint-Saëns (Il Re degli spiriti musicali, Zecchini 2016) e in occasione dell'anno centenario della scomparsa, Giuseppe Clericetti si china sulla sua musica, in un terreno perlopiù musicologicamente vergine. Attraverso cinque incursioni nell'officina compositiva di Saint-Saëns, si investigano i suoi poemi sinfonici, che inaugurano il genere su territorio francese, contestualizzati con le prime esperienze di Liszt a Weimar; il prezioso lascito delle 127 mélodies, composte sull'arco di otto decenni, in un'indagine letteraria e musicale; i numerosi nessi con la musica di Mozart, estetici, compositivi, filologici; i curiosi autoimprestiti e la prima, geniale partitura d'autore dedicata all'accompagnamento musicale in àmbito cinematografico; per finire con un esercizio di confronti interpretativi basati sulle prime registrazioni di Samson et Dalila.

Giuseppe Clericetti è voce di Rete Due, il canale culturale della Radiotelevisione svizzera. Ha pubblicato l’edizione critica delle composizioni per strumenti a tastiera di Andrea Gabrieli (Doblinger) e, per l'editore Zecchini, un saggio su Charles-Marie Widor (La Francia organistica tra Otto e Novecento), l'epistolario di Andrea Gabrieli (Cessate cantus) vincitore del Premio letterario “Venezia Al Graspo de Ua” 2015, e uno studio sugli scritti di Camille Saint-Saëns (Il Re degli spiriti musicali).

Bru Zane Mediabase
Risorse digitali sulla musica romantica francese
Camille Saint-Saëns