Ciclo
Camille Saint-Saëns, l’uomo-orchestra

Violino e pianoforte: esotismo e sentimento

Concerto Musica da camera
Autore (nel 1885) di una delle sonate per violino e pianoforte più celebri del tempo, che ispirò, tra l’altro, a Proust la famosa petite phrase della pièce di Vinteuil, Camille Saint-Saëns avrebbe potuto ritenersi appagato dal suo successo e adagiarsi in una fama ormai consolidata. Ma non era questa la sua natura. Viaggiatore instancabile, incallito sperimentatore, il suo catalogo attesta dei diversi modi in cui ha esplorato le possibilità offerte dalla coppia violino-pianoforte, dal pezzo libero in forma d’improvvisazione all’esotismo di una Havanaise. Analogamente, Maurice Ravel, rompendo con l’accademismo parigino, cercherà ispirazione per la propria sonata addirittura nel blues d’oltreoceano.

posti esauriti

Date

ven 9 ottobre 2020
19.30
Palazzetto Bru Zane, Venezia

Interpreti

Maria Milstein violino
Nathalia Milstein pianoforte

Programmazione

Camille SAINT-SAËNS
Élégie en fa majeur, op. 160
Sonate no 1 en ré mineur, op. 75
Élégie, op. 143
Havanaise en mi majeur, op. 83
Maurice RAVEL
Pièce en forme de Habanera
Sonate pour violon et piano n° 2, M. 77
Concerto in live streaming
Bru Zane Mediabase
Risorse digitali sulla musica romantica francese
La piattaforma ospita schede introduttive su personaggi, opere o temi, scritte da musicologi o da storici che collaborano con l'équipe del Palazzetto Bru Zane.