Un belga a Parigi.
César Franck, tra sacro e mondano

Conferenza Palazzetto Bru Zane
gio 7 aprile 2022
18.00
Palazzetto Bru Zane, Venezia
È noto l’antagonismo fra belgi e francesi. Lo era, indubbiamente, anche in pieno Ottocento, quando una città quale Parigi, cuore pulsante dell’Europa delle arti, attirava personalità di ogni provenienza che vi si recavano per arricchire le loro competenze e cercar fortuna. César Franck, nato a Liegi nel 1822, è stato una di queste: un belga a Parigi che, prima studente al Conservatorio, poi docente di organo presso la medesima istituzione, ha cercato, con difficoltà, di integrarsi e definire il suo posto all’interno del variegato panorama musicale della Ville lumière. Conosciuto ai più come un “serioso” organista, si è applicato in realtà a tutti i generi musicali, non disdegnando l’opera e nemmeno le tanto alla moda mélodie da salotto. Ammirato fra i tanti anche da Liszt, Franck ha lasciato una stirpe di allievi che negli anni avrebbero costituito la cosiddetta “Scuola franckiana”.
Marica Bottaro relatrice
ingresso libero | prenotazione obbligatoria
contact@bru-zane.com
+39 041 30 37 615
Bru Zane Mediabase
Risorse digitali sulla musica romantica francese
César Franck