Ciclo
“Tanti baci da Roma”

Quartetti composti a Villa Medici

Concerto Musica da camera
Una volta installati a Villa Medici, i pensionanti musicisti erano tenuti a produrre dei lavori. Questi “invii da Roma” dovevano essere conformi a precise direttive, che però subirono un’evoluzione nel corso del XIX secolo. Sebbene alcuni artisti abbiano composto quartetti per archi già negli anni Dieci dell’Ottocento (come Hérold nel 1814), tale genere diventa obbligatorio solo a partire dal 1894. Henri Rabaud (nel 1895) e Max d’Ollone (nel 1898) sono tra i primi a cimentarvisi, non senza lamentarsi: “Basta che mi chiedano un quartetto perché mi vengano idee per sinfonie, per il teatro, per l’orchestra o per cori, insomma per tutto tranne che per un quartetto”, scrive Rabaud.

Date

dom 28 marzo 2021
17.00
Palazzetto Bru Zane, Venezia

Interpreti

QUATUOR HERMÈS

Programmazione

Louis-Ferdinand HÉROLD
Quartetto per archi n. 3 in sol minore
Henri RABAUD
Quartetto per archi in sol minore op. 3
Max D'OLLONE
Quartetto per archi in re maggiore
Bru Zane Mediabase
Risorse digitali sulla musica romantica francese
La piattaforma ospita schede introduttive su personaggi, opere o temi, scritte da musicologi o da storici che collaborano con l'équipe del Palazzetto Bru Zane.