Gaspare Spontini: il percorso di un compositore dall’Italia a Parigi a cavallo tra Sette e Ottocento

Lecture Palazzetto Bru Zane
Tue 5 May 2020
18.00
Palazzetto Bru Zane, Venice
Spontini fu protagonista di una delle più rapide e profonde evoluzioni stilistiche di tutta la storia della musica. Il percorso che lo portò in poco più di tre anni da Le metamorfosi di Pasquale (Venezia 1802), ultima opera composta per i teatri italiani a La Vestale, ultimata a Parigi nel 1805 (rappresentata poi due anni dopo) testimonia di un radicale mutamento nella concezione musicale del compositore marchigiano che lo vede dismettere i panni di epigono dell’ormai obsoleta scuola napoletana per indossare quelli di fervente promotore delle dottrine gluckiane e di precursore delle concezioni drammatiche e del fasto orchestrale di Berlioz e Wagner. La vicenda di Spontini ci permette di mettere in evidenza tutte le differenze che in ambito culturale, sociale, estetico ed anche pratico, intercorrevano tra il musicista attivo in Italia e quello operante in Francia agli inizi del XIX secolo.
Federico Agostinelli
Lecture in Italian
Bru Zane Mediabase
Digital resources for French Romantic music
Gaspare Spontini